Il destino della memoria è quello di diventare prima o poi vaga e imprecisa..per poi essere del tutto dimenticata. Di conseguenza ho deciso di riportare in questo diario tutto quello che non desidero vada perduto.

Articoli con tag ‘viaggio’

CIVITA DI BAGNOREGIO

civita-1

Adoro viaggiare, ma spesso non serve fare migliaia di km per ammirare le bellezze del mondo. In Italia abbiamo tonnellate di luoghi caratteristici che vale la pena visitare e ogni volta che posso mi piace fare delle gite fuori porta anche di un giorno.

Stavolta ho scoperto un paese con un fascino tutto particolare: Civita di Bagnoregio.

È un piccolo borgo in provincia di Viterbo, considerato uno dei più belli d’Italia in quanto sia vedendolo da lontano che visitandolo, si ha la sensazione che il tempo si sia fermato tanti anni fa. Questo perché è arroccato su una montagna ed è collegato al resto del mondo solo tramite un esile ponte pedonale; le macchine non sono ammesse.

Contrariamente a quanto mi aveva detto “qualcuno” 😛 il sentiero non è per niente lungo come sembra, né faticoso da attraversare, sebbene un po’ in pendenza. Abbiamo visto anziani e famiglie con bambine trottare tranquillamente ^ ^

La visita del paese non richiede molto tempo ma è molto suggestiva: Il borgo conserva ancora intatte la maggior parte delle sue costruzioni medievali, per non parlare dei vicoletti che terminano su una veduta sulla valle mozzafiato. Poche persone vi risiedono ma è comunque pieno di bar e ristoranti per i molti turisti che affollano il paese, ma che non intaccano l’atmosfera di tranquillità che si respira.

Purtroppo è detta “la città che muore” perché la montagna sui cui poggia è affetta da una continua erosione del terreno, quindi ne consiglio una visita il prima possibile 😉

 

 

Annunci

I love Vienna

Sono innamorato di Roma.

Ma adoro viaggiare.

Vedere altri posti, altre persone, altri colori.

Per me vacanza è sinonimo di viaggio, e rosico enormemente quando ho le ferie ma non riesco a farlo.

Tipo quest’estate.

Ma ho ampiamente recuperato con questa gita inaspettata a Vienna! 🙂

Mi è piaciuta molto, è vero che ho qualche affinità personale con le terre nordiche, il clima, il modo di pensare, le ragazze! 😛 ma sono sicuro che una città di artisti come Klimt e Mozart, della birra e del cioccolato, piacerebbe a ogni tipo di viaggiatore.

E’ ordinata, pulita, elegante, sicura e tranquilla a tutte le ore. Può sembrare un po’ fredda ma l’atmosfera che viene dalle centinaia di ristorantini, pasticcerie e “cafè” con gente sempre cordiale e disponibile fa la differenza.

Consigliata a chi cerca una meta con monumenti da vedere ma anche divertimenti….con la compagnia giusta.

 

LUCCA

BloodRayne

L’ultima volta che sono stato a Lucca era per via del mio vecchio lavoro. Il mio editore, per pagarmi, voleva ostinatamente che andassi fin laggù, in barba ai milioni di altri modi per inviare soldi. Poi vabbè, per motivi non totalmente dipendenti dalla mia volontà, ho smesso di aver a che fare con quel mondo, se non per hobby.

La fiera comunque mi era piaciuta molto. C’era un’ atmosfera magica, la città era notevole ed era bello passeggiare per le sue stradine insieme a tanti altri appassionati. ( C’erano anche parecchi/e cosplayer, infatti il disegno l’ho dedicato ad una bellissima vampira che ho incontrato quest’anno 🙂 )

Ma non ci siamo più tornati.

Ogni tanto si è riparlato negli anni di andare, ma poi saltava e col tempo anche io avevo perso ogni interesse. Poi quest’anno a sorpresa se ne esce Peppe di volerci tornare. Io sulle prime ero un po’ dubbioso, ormai avevo messo in pensione quest’idea, ma poi ho pensato che sarebbe comunque stato un viaggio tutti insieme e si poteva fare. La formazione di allora non è stata proprio la stessa, siamo comunque stati un bel gruppo.

Il viaggio è stato bello, sono stato bene come esperienza con gli amici.

Ma la fiera….brrrr

Ho poi letto che quest’anno ha avuto il record di affluenza. In una cittadina che contiene 70 mila abitanti sono stati emessi biglietti per 200 mila persone. E si vedevano tutte! Masse di persone accalcate per le strade, agli stand  non ci si poteva permettere il lusso di fermarsi senza rischiare di essere travolti, impensabile  anche solo pensare di mettersi in fila per qualche evento, a meno di non volerci piantare una tenda.

Troppa, troppa gente! Il voto alla fiera probabilmente, dal poco che ho visto, sarebbe sempre positivo, ma all’organizzazione dò voto ZERO!! Hanno sparso i padiglioni per tutta la città, per vedere tutto tocca fare una marea di km a piedi e, con questa folla, vedere tutto è impossibile in un giorno.

Infatti non ci sono riuscito, 8 anni fa in mezza giornata avevo visto tutto e mi avanzava ancora molto tempo. Assurdo poi come si sia pensato di proibire l’accesso alla città dall’autostrada, ma da un altro paese “ per evitare traffico”. Bella pensata, abbiamo fatto un’ora di coda per arrivare al parcheggio e poi c’era un’altra mezz’ora buona per aspettare una navetta. Come detto, organizzazione penosa.

Cosa poteva andare peggio? Poteva piovere!

Infatti ha diluviato…. ^ ^

Tag Cloud