Il destino della memoria è quello di diventare prima o poi vaga e imprecisa..per poi essere del tutto dimenticata. Di conseguenza ho deciso di riportare in questo diario tutto quello che non desidero vada perduto.

Articoli con tag ‘vampiri’

I GUARDIANI DELLA NOTTE

Tempo fa Damiano mi consigliò un libro russo:  Il Maestro e Margherita, definendolo capolavoro… E fu una delle letture più faticose che avessi mai affrontato!  Recentemente però mi sono ricordato di un film che avevo visto tempo fa che mi era discretamente piaciuto: I guardiani delle notte. Tratto da una trilogia di libri di un nuovo autore, russo appunto.  Decisi quindi di provare a leggere il primo libro( e di non crocifiggere il mio “consigliere” visto che, va detto, in altre occasioni si è rivelato piuttosto utile ^ ^ ).

Il film era a metà strada tra l’horror e il fantasy, con una potenza delle immagini notevole ma con molte parti di storia difficili da seguire e spesso incomprensibili. Questo perché, secondo me, hanno dato per scontato che gli spettatori avessero già letto il libro. Infatti, ora che l’ho fatto anche io, mi torna tutto e devo dire che il libro è milioni di volte meglio del film. Come spesso succede del resto. Non sempre, ma spesso è così e in questo caso è evidente.

La vicenda del libro, ambientato a Mosca nei giorni nostri, ruota attorno ai cosiddetti “Altri” cioè persone con abilità magiche, custodi di una tregua tra Luce e Tenebre resasi necessaria dopo millenni di lotta. Il bello è che però la distinzione tra buoni e cattivi non è così chiara, ruota tutto attorno alle strategie dell’una o dell’altra parte per prevalere, pur rispettando “il Patto”. Il protagonista Anton, e noi con lui, cerca spesso di trovare le differenze tra le due fazioni, rendendosi conto che il confine è molto sottile, e che le cose non sono mai quello che sembrano. Un libro con ingredienti interessanti e che non sfocia in un romanzo Harmony, come spesso capita. C’è una storia d’amore, anche importante, ma non smielata. E’ diviso in 3 parti: tre storie diverse ma collegate tra loro e questo si è rivelato un pregio perché per 3 volte si arriva ad un momento di massima tensione.

Ok, si è capito che mi è piaciuto, ma passiamo ai difetti!

– Comincia in maniera davvero strana: succedono un sacco di cose ma senza che l’autore abbia ancora spiegato l’ambientazione, le regole ecc. Quindi si assiste ad una serie di eventi difficili da seguire prima che, dopo quasi 50 pagine, venga chiarito tutto. Per me è stato più facile dato che avevo visto il film, ma comunque è una cosa piuttosto curiosa.

– Assenti le descrizioni, sia degli ambienti ma soprattutto dei personaggi. Magari arrivano molto dopo, quando uno già si è fatto un’idea(magari opposta) di come siano fatti.

– E’ russo! 😀 Nel senso, alcune volte i modi di agire dei personaggi sono davvero difficili da comprendere, penso proprio per un differente modo di pensare rispetto al nostro.

 

Detto questo, il primo libro della trilogia mi ha soddisfatto e incuriosito molto, quindi leggerò senz’altro i seguiti. 

 

Annunci

Tag Cloud